Notizie dal mondo del food and beverage

Il mercato russo di nuovo in pista



Già durante l’ultima edizione del duo fieristico composto da upakovka – Processing & Packaging e interplastica, International Trade Fair per le materie plastiche e la gomma, si era potuto constatare che la fase evolutiva del mercato russo era stata raggiunta – almeno per l’industria dell’imballaggio e dei processi correlati.

 

Ad ambedue le manifestazioni di quest’anno, che si sono tenute dal 28 al 31 gennaio al Central Exhibition Complex Expocentre di Krasnaya Presnya, si è notato che la situazione si è stabilizzata. Complessivamente 937 espositori provenienti da 40 paesi hanno attirato 24.950 visitatori arrivati principalmente dalla Russia e dai paesi limitrofi. Nei padiglioni regnava un’atmosfera positiva e gli espositori hanno elogiato l’alta qualità dei contatti avuti.

 

upakovka

 

Come membro dell’interpack alliance e con le sue offerte dell’industria dell’imballaggio e delle industrie di processo correlate, la upakovka si rivolge ai gruppi target di prodotti alimentari, bevande, dolciumi e prodotti da forno, prodotti farmaceutici, cosmetici, beni non alimentari e beni industriali. L’industria alimentare è uno dei settori più importanti dell’industria manifatturiera in Russia ed ha un’elevata importanza strategica. Dall’inizio dell’embargo alimentare, l’industria ha mostrato una crescita stabile ed un elevato valore aggiunto. La Russia ha intenzione di sostenere la crescita della produzione interna per contrastare la dipendenza dalle importazioni di alcuni prodotti. Alla fine del 2029 il Presidente russo Vladimir, ha adottato una nuova dottrina alimentare, che prevede un ulteriore aumento del tasso di autosufficienza per i più importanti alimenti di base.


Forte richiesta di alimenti di alta qualità

La domanda, soprattutto di alimenti di alta qualità, ma anche di prodotti convenience e fast food, rimane forte, anche se attualmente, la debole crescita del potere d’acquisto si sta rivelando un vincolo per le vendite. Secondo l’associazione VDMA, le vendite di prodotti alimentari confezionati, nel 2019, sono aumentate di 1,2 punti percentuali rispetto all’anno precedente, attestandosi a 31,3 milioni di tonnellate. I ricercatori di mercato ipotizzano che la domanda riprenderà a crescere e fino al 2024 aumenterà ancora di quasi il 6 percento raggiungendo i 33 milioni di tonnellate. Si prevedono tassi di crescita superiori alla media soprattutto nel settore dei piatti pronti, alimenti per bambini, cerali per la prima colazione, snack salati, prodotti al cioccolato di alta qualità, nonché dolciumi e merendine.


Attualmente di moda acqua in bottiglia e bevande funzionali

La crescente tendenza alla salute ed al benessere influisce anche sulla domanda di bevande analcoliche. L’acqua in bottiglia, le bevande funzionali e quelle arricchite sono in voga. Il fatturato delle bibite analcoliche nel 2019 è stato di poco inferiore a 14 miliardi di litri e si prevede un aumento del 14 percento entro il 2024. Inoltre, si prevede una crescita superiore alla media per l’acqua in bottiglia ma anche per le bevande energetiche. La upakovka 2020 è stata quindi sostenuta già in anticipo dalle Associazioni Russian Bottled Water Producer Union (BWPU) e Russian Union of Producers of Soft Drinks and Mineral Water (UPSD).


Per soddisfare la domanda di prodotti innovativi e di alta qualità da parte dei consumatori, l’industria russa alimentare e delle bevande continua ad investire nell’ampliamento delle proprie capacità produttive – alla upakovka troverete i fornitori giusti e le soluzioni adatte.


Continua l’interesse per i forum dell’innovationsparc

Da quando la upakovka è stata presa sotto braccio dall’interparc alliance, il tema speciale
“innovationparc” adottato dall’interpack di Düsseldorf, ha avuto un posto fisso a Mosca.

Grazie al vivo interesse riscontrato per l’evento precedente, il programma dei forum dell’innovationparc è stato raddoppiato con due tribune parallele. Quest’anno l’elevato numero dei partecipanti ha testimoniato un’ulteriore crescita dell’interesse. Con la partecipazione della FAO, di esperti di organizzazioni governative e di istituti di ricerca, la manifestazione di quest’anno realizzata sotto il motto “From Food Loss to Circular Economy” ha trattato il tema della sostenibilità e le possibilità di una corrispondente produzione alimentare. Per quanto riguarda la tematica “Circular Economy in the Area of Packaging – Expeectations and Reality” si è discusso sul contributo dell’industria dell’imballaggio e della relativa industria di processo orientato ad una economia circolare ed al riciclaggio riguardo diversi materiali.


Per contrastare il problema generale dello smaltimento, soprattutto dei rifiuti domestici nel paese, l’anno scorso, il governo russo ha collocato questo tema all’ordine del giorno. Il tasso di riciclaggio, attualmente del 7 percento dovrebbe essere portato al 36 percento nel 2024. Altrettanto alto è stato l’interesse dimostrato per le conferenze offerte. Temi, tendenze e problemi relativi alle bevande, sono stati esaminati nella sessione “Beverage Industry and BottlingTechnologies – Global Initiatives, Challenges and Opportunities”. Nel punto del programma sostenuto dall’Associazione UPSD, gli esperti si sono concentrati su diversi tipi di imballaggi e su nuove tecnologie per i produttori di bibite e di altri beni di consumo e nella sessione “PackagingMarket Current State and Development Prospects” è stato infine trattato il mercato globale degli imballaggi e delle tendenze locali.


“L’innovationsparc alla upakovca si è sviluppato sempre più in un’attrazione per il pubblico ed in uno speciale hotspot in cui al centro dell’attenzione vi è lo scambio di temi di tendenza e temi futuri del settore. Ed è proprio questo spirito che caratterizza una buona fiera”, afferma soddisfatto Bernd Jablonowski, Global Portfolio Director Processing & Packaging presso la Messe Düsseldorf.


La prossima upakovka si terrà a Mosca dal 26 al 29 gennaio 2021, parallelamente all’interplastica. – 

25 febbraio 2020
© Riproduzione riservata