Notizie dal mondo del food and beverage

Nasce il polo Veneto delle macchine per il bakery



Il nuovo Gruppo si presenta sul mercato globale forte di un giro d’affari complessivo che si attesta sui 100 milioni di euro.

 

L’AD Michela Lago: “Questa aggregazione ci rende tutti più forti e, in un contesto di grande espansione internazionale per il nostro settore, ci fa prevedere ottimi risultati di crescita”.

 

Tecnopool

 

Tecno pool spa acquisisce Logiudice Forni S.r.l. e Mimac Italia S.r.l.

Tecnopool Spa ha annunciato l’acquisizione di Logiudice Forni S.r.l. (Arcole, VR) e Mimac Italia S.r.l. (Piovene Rocchette, VI). Il Gruppo Tecnopool si presenta oggi sul mercato globale forte di un giro d’affari complessivo che si attesta sui 100 milioni di euro, otto unità produttive in quattro Paesi ed oltre 500 dipendenti, con 

 ulteriori ampliamenti e assunzioni già previste nel 2019. Del gruppo fanno parte anche Gostol-Gopan (Nova Gorica, acquisita nel 2016) e Mecateck Group S.r.l. (San Bonifacio, VR, partecipata da Logiudice e Mimac).


Michela e Leopoldo LagoL’operazione si svolge in un contesto internazionale positivo per il comparto del “food processing equipment”. Entro il 2021 si prevede che il mercato globale delle attrezzature per la lavorazione degli alimenti raggiungerà i 60 miliardi di euro, con un tasso di crescita annuo del 6,5%, spinto dall'urbanizzazione e dal miglioramento degli stili di vita nei Paesi emergenti. Il mercato delle apparecchiature per la lavorazione dei prodotti da forno, in particolare, dovrebbe aumentare del 7,4%
annuo nei prossimi cinque anni.


“Questa acquisizione proietta la nostra azienda in una nuova dimensione - afferma Michela Lago, amministratore delegato e figlia del fondatore e Presidente di Tecno Pool, Leopoldo Lago - D’ora in avanti potremo fornire ai nostri clienti una gamma ancor più ampia di tecnologie per soddisfare qualsiasi esigenza produttiva. Inoltre rappresenta un passaggio fondamentale in un cammino di sviluppo che, nella competizione globale, passa anche per la crescita dimensionale. Questa aggregazione ci rende tutti più forti e, in un contesto di grande espansione internazionale per il nostro settore, ci fa prevedere ottimi risultati di crescita”.


“Il Gruppo è formato da imprenditori veneti che hanno sposato un progetto di aggregazione per creare una filiera completa. In questo modo possiamo presentarci più forti sia dal punto di vista strutturale che finanziario in un mercato che va sempre più verso un modello industriale – spiega Silvano Maggio, presidente di Logiudice Forni S.r.l. Siamo tutte aziende sane che credono in questo progetto tanto da aver deciso di reinvestire i propri capitali nel Gruppo”.


“È una scelta lungimirante - aggiunge Adelio Mioni, presidente e amministratore delegato di Mimac Italia S.r.l. – la dimensione ridotta della nostra azienda, che esporta il 90% dei suoi macchinari, nei prossimi anni non sarà più adatta ad affrontare i mercati globali. Questa operazione ha un solido progetto industriale che
garantirà a tutto il Gruppo l’espansione economica e tecnologica”.
I presidenti delle società acquisite entrano a far parte della compagine societaria di Tecnopool S.p.A.


Regista dell’acquisizione è stato Xenon Private Equity VI, fondo d’investimento specializzato in medie imprese manifatturiere entrato nel capitale di Tecnopool la scorsa primavera a fianco della famiglia Lago, che ha strutturato l’operazione con il pool di banche composto da Banco BPM (capofila), Credit Agricole, Banca IFIS e Monte dei Paschi di Siena.

 

 

Tecnopool Spa

 

Ha sede a San Giorgio in Bosco ed è uno dei principali produttori internazionali di impianti per il trattamento termico degli alimenti, rivolti in particolare al settore della panificazione e dei prodotti da forno. Il valore della produzione nel 2017 ha superato i 64 milioni di euro, realizzati per oltre l’80% all’estero con una forte presenza nei mercati del Sudamerica, Stati Uniti, Russia, Sud Est Asiatico.
L’aggregazione consolida la presenza di Tecnopool sul mercato globale e consentirà al Gruppodi offrire ai clienti soluzioni ancora più complete e personalizzate e di creare sinergie in grado di far crescere i brand coinvolti, che rappresentano ciascuno un’eccellenza del proprio settore. Mimac Italia S.r.l. è specializzata nella produzione di macchine colatrici per pasticceria, conta 25 dipendenti e un fatturato che nel 2017 è stato di 8,9 milioni di euro, in crescita del 3,7%. Un giro d’affari di 21,9 milioni, in crescita del 4,1% è stato quello registrato nel 2017 da Logiudice Forni S.r.l., che con i suoi 48 dipendenti è specializzata in forni e macchine per panificazione e pasticcerie.

 

14 dicembre 2018
© Riproduzione riservata