Notizie dal mondo del food and beverage

La nuova super etichetta. Nuove tecnologie per l'olio



L’olio di oliva rappresenta uno degli elementi più preziosi per il nostro fabbisogno alimentare ed è certamente il miglior grasso naturale che si possa desiderare grazie all’equilibrato rapporto tra gli acidi grassi. Da millenni la spremitura delle olive e la produzione di olio è una delle principali attività del nostro territorio italiano e la qualità del nostro olio, infatti, ha conquistato gran parte del mondo.

 

 

 

Ma oggigiorno, con la competitività dei mercati e con l’avanzamento delle tecnologie, l'olivicoltura italiana deve eccellere sui mercati europei ed internazionali con l’aiuto di impianti estrattivi più tecnologici, progetti e partnership.

 

Ed è proprio quello che hanno fatto l’Istituto di Fisica Applicata Nello Carrara di Sesto Fiorentino, un’azienda oleicola affiliata a Anga - Giovani Confagricoltura Toscana - e Verifood LTD, partner tecnologico israeliano all’avanguardia nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di scanner basati su tecnologie spettroscopiche. Insieme, queste tre realtà hanno realizzato una tecnologia fotonica per un’etichetta rivoluzionaria.

 

 

 

QR4OIL, il progetto italiano/sraeliano

 

Ma in cosa consiste? In pratica, questa nuova tecnologia, chiamata QR4OIL, consente di integrare in etichetta quello che all’apparenza sembra un classico Qrcode, ma che in realtà va ben oltre. Il classico Qrcode, infatti,  da solo una piccola sere d’informazioni sulla qualità, la provenienza e le tecniche produttive.

 

QR4OIL invece fa di più. La nuova tecnologia, infatti, offre più informazioni nutrizionali specifiche dell’olio imbottigliato, con un’analisi immediata del prodotto, senza bisogno di processi chimici o interventi che possono alterare o distruggere il prodotto.

 

Le informazioni, ad esempio le percentuali dei principali acidi grassi, i perossidi e i polifenoli, sono ottenuti mediante un innovativo processo di elaborazione di dati ottici ricavati dal moderno strumento di Verifood Ltd. Tali valori, caricati nella banca dati del produttore al momento dell’imbottigliamento, vengono resi disponibili al consumatore attraverso la scansione del QR code.

 

06 dicembre 2018
© Riproduzione riservata